Calendario Escursioni Dicembre 2022 | Erica Costa - GAE Sardegna

Ecco il calendario delle escursioni naturalistiche previste per il mese di dicembre in Sardegna guidate da Erica Costa, Guida Ambientale Escursionistica.

Escursioni in Sardegna a Dicembre - Erica Costa 
Per info scrivimi su Whatsapp al +39 3467907028 o inviami un'email a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

GUARDA COM'E' ANDATA A NOVEMBRE! CLICCA QUI :)

GIOVEDÌ 1 DICEMBRE

Escursione a Capo Ceraso - Fra le cime selvagge che si affacciano sul Golfo di Olbia

Diamo il benvenuto a dicembre con un'escursione panoramica nel Golfo di Olbia, a pochi passi dalla città, nella granitica penisola di Capo Ceraso.

La partecipazione è gratuita ma i posti sono limitati.

La penisola di Capo Ceraso di cui la parte rivolta a sud fa parte dell'Area Marina Protetta di Tavolara (zona B - Riserva Generale) è caratterizzata da un paesaggio variegato, selvaggio e affascinante, un susseguirsi di insenature strette, spiagge bianche, calette colorate e promontori di granito rosa e fitta macchia mediterranea.

La stazione di vedetta di Capo Ceraso, situata all’estremo del promontorio di Capo Ceraso, dove troveremo la celebre torretta di avvistamento, rivestita in conci irregolari di pietra locale per mimetizzarsi nel contesto, sarà il punto più alto che raggiungeremo dove godremo di una vista mozzafiato a tutto campo: lo sguardo spazia da Capo Coda Cavallo a Capo Figari fino alla lontana Corsica, a sud l’isola di Molara e la più maestosa isola di Tavolara, a nord il golfo di Olbia e le tante isolette che seguono la costa di Capo Ceraso.

SCHEDA TECNICA
Lunghezza: 8 km
Tempo di percorrenza: 5 h
Dislivello: 95 mt
Difficoltà: E (Escursionisti)

Appuntamento ore 8.30 Olbia

INFORMAZIONI UTILI
Scarpe da trekking obbligatorie*
Zaino (2 L acqua)
Pranzo al sacco

La partecipazione è gratuita ma i posti sono limitati.

Riserva subito il tuo posto! Scrivimi su Whatsapp al +39 3467907028 o inviami un'email a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

SABATO 3 DICEMBRE

Alla conquista del Monte Tuttavista & Visita al monumento naturale Sa Petra Istampata (Galtellì)

Ti porto con me sul Monte Tuttavista di Galtellì che io ho conquistato poco tempo fa (leggi qui) innamorandomene perdutamente!

L'escursione prevede la salita del Tuttavista partendo da Galtellì lungo il Sentiero Italia CAI che collega Galtellì a Orosei, la conquista della sua vetta 806 m s.l.m. e una capatina alla cima più bassa dove svetta l'imponente statua del Cristo ”De Los Milagros”, riproduzione del miracoloso Cristo ligneo custodito nella chiesa del Santissimo Crocifisso di Galtellì, meta di pellegrinaggi lungo un cammino che scala le pendici del monte e che noi percorreremo per rientrare a Galtellì dopo pranzo, non prima di aver fatto una sosta per ammirare lo spettacolare monumento naturale Sa Petra Istampata.

Galtellì insieme a Laconi, Gesturi, Orgosolo, Dorgali e Luogosanto è parte della rete "Turismo Identitario, Culturale e Religioso" nata per valorizzare la valenza spirituale e religiosa dei territori che si muove sulle tracce delle principali figure spirituali dell’Isola.

Quello che intraprenderemo insieme non sarà solo un cammino intriso di spiritualità ma anche un percorso di grande interesse storico, culturale e naturalistico.

SCHEDA TECNICA
Lunghezza: 15 km
Tempo di percorrenza: 6 h
Dislivello: 700 mt
Difficoltà: EE (Escursionisti Esperti)

Note: La difficoltà è tutta nella salita di circa 2 ore e mezza ;)

Appuntamento ore 9:00 Galtellì

INFORMAZIONI UTILI
Scarpe da trekking obbligatorie*
2 L acqua
Pranzo al sacco

Euro 35,00 a persona

Unisciti a me! Per maggiori info & per prenotare scrivimi su Whatsapp al +39 3467907028 o inviami un'email a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

8/9/10/11 DICEMBRE

Trekking & Nature Life Coaching - San Pantaleo / Costa Smeralda 

Quattro giornate dedicate alle persone di tutte le età, esperte e meno esperte nel camminare, che vogliono lasciarsi guidare alla ricerca del benessere di corpo e mente attraverso la scoperta di nuovi luoghi e nuovi spazi.

Le quattro giornate dedicate al trekking e al nature life coaching sono state pensate per essere vissute per un solo giorno o come percorso di più giornate a tua scelta.

Giovedì 8 Dicembre - Escursione in Costa Smeralda - Pevero/Romazzino

Venerdì 9 Dicembre - Escursione a San Pantaleo - Stazzu Li Pinnitteddi

Sabato 10 Dicembre - Escursione a San Pantaleo - Arathena

Domenica 11 Dicembre - Escursione in Costa Smeralda - Monte Moro

PER TUTTI I DETTAGLI E LA SCHEDA TECNICA DI OGNI ESCURSIONE CLICCA QUI!

Oltre a scoprire un lembo del nord est della Sardegna sotto l’aspetto storico, culturale e naturalistico, tornerai a casa con una nuova consapevolezza e la conoscenza di pratiche che potrai utilizzare nella quotidianità per migliorare il tono dell’umore, per mantenere o conservare la calma, la tranquillità, la lucidità e la concentrazione negli impegni quotidiani.

Iscrizioni entro il 27 novembre (salvo esaurimento posti) ad una o più giornate a tua scelta. I posti sono limitati. Per maggiori informazioni clicca qui!

INFORMAZIONI UTILI
Scarpe da trekking obbligatorie*
2 L acqua

Unisciti a me! Per maggiori info & per prenotare scrivimi su Whatsapp al +39 3467907028 o inviami un'email a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

SABATO 17 DICEMBRE

Escursione a Sa Portiscra (Urzulei)

Sabato 17 dicembre andiamo a scoprire insieme un lembo del territorio di Urzulei, al confine fra Barbagia e Ogliastra, caratterizzato da montagne calcaree impervie e selvagge che nascondono ciò che rimane della foresta secolare di leccio, maestosi ginepri, rare orchidee selvatiche e la meravigliosa peonia, montagne che sono la casa dell'astore sardo e della maestosa aquila reale, di cinghiali, mufloni, martore, gatti selvatici, volpi e... cervi.

I cervi sì! Sa Portiscra fu infatti selezionato per la reintroduzione del cervo sardo nell'area del Supramonte, nell’ambito del Progetto LIFE Natura “OneDeer, TwoIslands”. Grazie a questo progetto oggi i cervi sono liberi e possono essere scorti nel bosco.

Il Cervus elaphus corsicanus, sottospecie endemica sardo-corsa, era in passato distribuito in tutte le aree boschive della Sardegna. A metà del XIX secolo, era ancora abbondante nell’Isola ma negli anni successivi si ebbe un drammatico calo delle popolazioni a causa principalmente del disboscamento indiscriminato, dell’eccessivo prelievo venatorio e degli incendi.

Quella de Sa Portiscra è un'escursione imperdibile: dalle viste vertiginose sulla Codula Elune alla presenza fugace del cervo nel bosco, dagli splendidi ovili sparsi nella montagna al villaggio protostorico di Or Murales. Un luogo che ha conservato nella sua molteplicità di ambienti e monumenti le memorie del passato e la sua vera essenza. 

SCHEDA TECNICA
Lunghezza: 4 km
Tempo di percorrenza: 4 h
Dislivello+: 245 mt
Difficoltà: E

Appuntamento ore 9:30 a Ghenn'e Petta (SS 125 Dorgali-Baunei al km 187)

INFORMAZIONI UTILI
Scarpe da trekking obbligatorie*
Zaino (2 L acqua)
Pranzo al sacco

Euro 35,00 a persona

Unisciti a me! Per maggiori info & per prenotare scrivimi su Whatsapp al +39 3467907028 o inviami un'email a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

MERCOLEDì 21 DICEMBRE

Aperitrek a Capo Figari (Golfo Aranci)

 Per dare il benvenuto all'inverno e per augurarci buone feste ho pensato di invitarvi ad unirvi all'aperitrek a Capo Figari nel giorno più corto dell'anno: il 21 dicembre. 

Capo Figari è un museo naturalistico a cielo aperto dove ammirare bellezze paesaggistiche indimenticabili che con i colori caldi del tramonto diventano ancora più incantevoli. Toccheremo le insenature di Cala Moresca e Cala Greca, il caratteristico Cimitero degli Inglesi e la Batteria Costiera Luigi Serra per arrivare sulla cima dove giace il Semaforo della Marina Militare e chissà che durante la salita riusciremo ad incontrare qualche timido muflone.

A 342 m di altitudine godremo di una vista mozzafiato che abbraccia con un solo sguardo Tavolara, le isole Soffi e Mortorio, la Costa Smeralda, l'Isolotto di Figarolo e, in giornate particolarmente serene, persino le falesie di Bonifacio e da quassù brinderemo con un buon calice di Vermentino di Gallura DOC e i prodotti tipici del territorio.

SCHEDA TECNICA
Lunghezza: 10 km
Tempo di percorrenza: 4 h
Dislivello+: 407 mt
Difficoltà: E

Appuntamento ore 14:00 Golfo Aranci

INFORMAZIONI UTILI
Scarpe da trekking/trail running obbligatorie*
Zaino (1 L acqua)

Se hai una torcia frontale, portala! Rientreremo con le luci del crepuscolo e nonostante il sentiero del rientro sia facile, una lucina fa sempre comodo!

Euro 35,00 (aperitivo compreso)

Unisciti a me! Per maggiori info & per prenotare scrivimi su Whatsapp al +39 3467907028 o inviami un'email a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

 ***

Prenota la tua escursione con almeno tre giorni di anticipo rispetto alla data scelta per permettermi di organizzare un'esperienza naturalistica indimenticabile in giro per la Sardegna!

Sono obbligatorie le scarpe da trekking/trail running in tutte le escursioni.

L'escursione è confermata con un minimo di 7 partecipanti fino ad un massimo di 10 persone.

Per info e dettagli scrivimi su Whatsapp al +39 3467907028 o inviami un'email a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

SCOPRI TUTTE LE ESCURSIONI CHE PUOI FARE IN GALLURA CON ME - CLICCA QUI

***

*Perchè sono consigliate e obbligatorie le scarpe da trekking nelle escursioni?

Le scarpe da trekking sono progettate per l'escursionismo e sono la componente più importante durante un'escursione poiché la loro qualità può determinare la distanza percorribile da un escursionista. Sono fabbricate con materiali rigidi nella parte inferiore, per proteggere il piede dai ciottoli, sono imbottite in modo da evitare la formazione di vesciche, un rischio molto comune nell'escursionismo, hanno dei supporti laterali che aiutano a mantenere dritte le gambe. Offrono chilometri di cammino su terreni accidentati, e protezione da acqua, fango e altri ostacoli. Sostengono la caviglia per proteggerla dalle torsioni, senza limitarne il movimento. Le scarpe da trekking in escursione svolgono lo stesso compito delle scarpe antinfortunistiche in cantiere: servono ad evitare urti accidentali, sono progettate per proteggere la pianta del piede e hanno perfino l'intersuola termoisolante. La tua sicurezza in escursione passa dalla Guida che ti accompagna in primo luogo e da un buon paio di scarpe da trekking in secondo luogo. Le scarpe da trekking sono obbligatorie affinché l'esperienza vissuta sia memorabile solo in senso positivo! 

Tags: calendario