Escursionismo Sportivo a San Pantaleo | Allenati con me nella Natura

Un saggio pubblicato sul sito scientifico The Conversation da Lindsay Bottoms, ricercatrice in fisiologia dello sport all’Università dell’Hertfordshire, quindi non una qualunque, afferma che trasformare una gita fuori porta in un’attività sportiva offre molti benefici alla salute fisica e mentale di grandi e piccini.

Ed io che lo pratico da tempo immemore posso aggiungere che il trekking, l'hiking, l'escursionismo non solo libera la mente e allena il corpo ma allena la mente e libera il corpo.

Non è un'attività da praticare solo nel (poco) tempo libero, è uno sport di scoperta e contemplazione da coltivare con costanza nel tempo, un appuntamento che dovrebbe essere fisso nella vita di ognuno di noi, in qualsiasi giorno della settimana, durante tutte le stagioni dell'anno.

Ecco perchè ho ideato due appuntamenti settimanali a San Pantaleo, da ottobre a marzo, dedicati a tutti coloro vogliano allenarsi con me nella natura.

Immergiti nella natura, rafforza il tuo sistema immunitario, tonifica i muscoli e impara a respirare. E, allo stesso tempo, approfondisci la conoscenza del territorio.

So a cosa stai pensando: ma da ottobre a marzo c'è freddo!

La Jacuzia, una regione della Siberia, in Russia, insieme ai poli Nord e Sud, detiene il record di luogo più freddo del mondo. D’inverno raggiunge i -50°C e solo mille persone riescono a viverci tutto l’anno.

In Scozia il tempo è variabile, imprevedibile, piove nel corso di tutto l’anno e la temperatura media annuale è di circa 9°C. Eppure conta 5 milioni di abitanti ed io che ci sono stata ti assicuro che loro vivono divinamente e, pensa, senza nemmeno aprire l'ombrello che per loro è solo un impedimento.

Considerato che non siamo in Siberia e che le nostre temperature al massimo possono sfiorare 0 gradi (una settimana l'anno e nemmeno sempre) e che non siamo nemmeno idrosolubili, proprio come gli scozzesi, diciamo che sì, l'escursionismo sportivo può essere praticato tranquillamente anche nei mesi più freddi e piovosi.

Unica regola è quella del vestirsi con indumenti tecnici a cipolla: si parte con indumenti leggeri a contatto con la pelle e ci si copre con indumenti più pesanti. Senza paura di levarli durante l'escursione, quando si fa escursionismo con basse temperature si suda lo stesso, quindi è necessario vestirsi senza essere troppo pesanti per evitare di sudare e per non fare molta più fatica del dovuto. E' tutta questione di abitudine, lo impareremo insieme se ti unirai a me.

Se hai bisogno di qualsiasi altra informazione, chiamami o scrivimi un messaggio su whatsapp al +393467907028 (clicca sul numero per fare prima)

I benefici dell'escursionismo sportivo:

- praticare sport a contatto con la natura si traduce in una più intensa sensazione di rivitalizzazione ed energia rispetto all’attività fisica al chiuso;

- riduce stress, ansia e depressione, dona un maggior senso di soddisfazione e una certa propensione a dedicarsi con maggior frequenza all’esercizio fisico;

- permette di tonificare i muscoli di gambe, glutei e addominali;

- nei più giovani rafforza il sistema di difesa naturale e affina le capacità di termoregolazione, con ricadute positive nella prevenzione delle malattie da raffreddamento nei mesi freddi;

- trattandosi di un’attività aerobica, stimola l’organismo a produrre più globuli rossi, favorendo un maggiore apporto di ossigeno ai muscoli, con conseguente miglioramento della performance fisica;

- contribuisce ad abbassare i valori di pressione arteriosa, frequenza cardiaca e colesterolo, aiutando così a prevenire malattie cardiovascolari, obesità e sovrappeso, diabete e osteoporosi;

- fare escursioni in gruppo contribuisce al benessere psicologico e favorisce la socializzazione;

- permette di respirare aria pura, la frequenza e l’ampiezza degli atti respiratori tende ad aumentare, per cui a ogni inspirazione si introduce nei polmoni un maggiore volume d'aria;

- l’esposizione alle radiazioni solari favorisce la produzione di vitamina D con ricadute positive sul sistema scheletrico e su quello immunitario;

- camminando all’aperto si bruciano più calorie rispetto a sessioni analoghe sul tapis roulant.

Se hai bisogno di qualsiasi altra informazione, chiamami o scrivimi un messaggio su whatsapp al +393467907028 (clicca sul numero per fare prima)

Perchè ho scelto San Pantaleo e i suoi dintorni come meta dell'escursionismo sportivo che praticheremo da ottobre a marzo?

San Pantaleo, piccola frazione di Olbia, nella parte nord orientale della Sardegna, nella Bassa Gallura, è il paesino gioiello incastonato tra magnifici colossi granitici e adagiato su un poggio rialzato a 166 m s.l.m. in cui sono nata, cresciuta e in cui vivo e dal quale si gode di un panorama mozzafiato: lo sguardo spazia dal golfo di Cannigione fino alle Isole dell’Arcipelago di La Maddalena toccando le bianche cime della Corsica nelle giornate di maestrale. 

Il paesaggio naturale che lo circonda, in cui già nel Neolitico troviamo traccia dell’uomo, è quello tipico della Gallura: brullo, sassoso, roccioso, con la sua molteplicità inesauribile di colori e forme. Il tutto incastonato fra sinuosi ginepri, boschi di corbezzolo ed erica arborea, immense distese di lentisco, lavanda e cisto.

San Pantaleo è un punto di riferimento della zona per le attività outdoor con i suoi innumerevoli sentieri stretti e rocciosi, con le sue 5 vie di abseiling fra le torri granitiche, con le sue mulattiere scoscese che attraggono bikers da tutta la Sardegna.

Insomma, San Pantaleo è, con i suoi dintorni, il posto perfetto per praticare escursionismo sportivo.

Se hai bisogno di qualsiasi altra informazione, chiamami o scrivimi un messaggio su whatsapp al +393467907028 (clicca sul numero per fare prima)

Se hai bisogno di qualsiasi altra informazione, chiamami o scrivimi un messaggio su whatsapp al +393467907028 (se clicchi sul numero mi raggiungi direttamente su Whatsapp)

Ti aspetto a San Pantaleo da ottobre a marzo 2022!

Tags: sanpantaleo