Bucket List 2019 - Dove sogno di viaggiare

In qualità di Open World Travelers Ambassador oggi rispondo ad una domanda che mi ha fatto momondo: dove sogno di viaggiare nel 2019?

Prima di rispondere però devo fare una doverosa premessa: sull'argomento viaggi cambio idea ogni giorno e quindi le destinazioni non sono quasi mai le stesse dall'oggi al domani, figuriamoci da un anno all'altro! Ci sono però alcune mete che mi trascino da diversi anni e una, anche se un po' troppo generica, che desidero raggiungere da una vita.

Non so bene se nel 2019 riuscirò ad esaudire questo desiderio ma mi piace credere che durante questo nuovo anno potrà diventare finalmente realtà.

Cosa sogno? Sogno l'Asia. La sognavo ieri, così come oggi ma sempre meno di domani. Un continente gigantesco che da diversi anni sento di dover raggiungere e di voler raggiungere per provare appieno quelle emozioni fino ad ora provate solo attraverso i libri lì ambientati. Per vedere con i miei occhi tutto quello che la mia mente ha creato leggendo Khaled Hosseini, Mineko Iwasaki, Dominique Lapierre e tanti altri che mi hanno trascinato con loro da una parte all'altra di una terra sconfinata dalle mille contraddizioni, così lontana dal mio mondo ma così vicina al cuore. Un viaggio che dura fin da quando son piccola, fra le mani parole complesse che però sentivo mie, racconti giunti dall'altra parte del mondo che mi sembrava impossibile fossero arrivati sino a me, iniziando da Aladdin e la favola di una principessa e di un tappeto volante.

Sogno quei posti che non ho mai visto nella realtà ma che ho costruito con la lettura e perfezionato con i documentari man mano che crescevo. Un continente dalle mille sfaccettature che mi suggestiona e mi fa volare con la fantasia. Mi solletica la curiosità, mi emoziona, mi chiama ora più che mai.

Sogno i paesaggi deserti sconfinati iraniani, iraqueni e afghani le cui città che paiono nate dalla terra dorata profumano di spezie, sogno le cupole arzigogolate uzbeke fra maioliche del colore del cielo incorniciate dai suoni di una lingua difficile. Sogno di perdermi negli occhi delle donne pakistane colpevoli di essere donne e capire perchè la loro uccisione non è considerata reato, di ascoltare le storie dei vecchini del Vietnam il cui stile di vita si basa sui valori dell’etica confuciana.

Sogno le pagode architettonicamente perfette, le infinite risaie giapponesi e la fioritura dei sakura, una delle meraviglie naturali del Paese, sogno il Nepal più di ogni cosa con i suoi Ottomila immersi nel silenzio rispettoso di chi tenta la salita. E ancora i colori sgargianti di Singapore, la sacralità e la spiritualità dell'India, i fitti boschi della Thailandia fra le scimmie che rubacchiano banane dalle mani dei viaggiatori.

Sogno di conoscere le diverse popolazioni che convivono con incredibili culture e profondi credi religiosi, avvolte nella storia più antica e nei misteri più intricati. Sogno di scoprire l'universo parallelo al nostro, tanto diverso da essermi sempre sembrato impossibile, incredibile, straordinariamente più reale del nostro, dove la ricchezza più immensa sta sotto la povertà più misera, e viceversa, dando vita così ad un quadro catastrofico al quale si fatica a credere perchè disorienta. Sogno di andare lì e lasciare le cartoline alle spalle, di andare lì e scavare dentro l'Asia e dentro di me.

Sogno l'Oriente con le sue sfumature dai contrasti intensi, le sue sensazioni altalenanti, le sue emozioni che bucano lo stomaco, le sue vibrazioni che fanno sussultare ogni anima che arriva fin laggiù. 

L'Asia che un giorno diventerà realtà. Forse, proprio nel 2019. Chissà.

***

Trova anche tu la tua ispirazione per i viaggio del nuovo anno e le nuove convenienti offerte per il 2019 sul sito di momondo!

#owtravelers #admomondo

Tags: momondo

0
0
0
s2sdefault