Viaggi di gruppo in Nepal dalla Sardegna | Con ERYKAINVIAGGIO

Un proverbio africano dice che se si sogna da soli, è solo un sogno ma se si sogna insieme, è la realtà che comincia. Ed eccola la realtà: il mio primo viaggio di gruppo in Nepal del 2022 in collaborazione con la guida ambientale himalayana Abhimanyu Shrestha e il tour operator nepalese Adventure KORA.

Un viaggio che vuole essere un'esperienza intensa di vita e che vuole rendersi utile a livello locale: per questo una piccola parte della quota di tutti noi partecipanti verrà devoluta in beneficenza al progetto nepalese Udeshya - Girls in STEM che aiuta le ragazze del Nepal a tirarsi fuori dagli stereotipi femminili insegnando loro le basi delle discipline scientifiche affinchè siano consapevoli che anche loro, come i ragazzi e gli uomini, possono studiare e diventare scienziate, ingegneri, tecniche informatiche e laurearsi in matematica. Puoi leggere la mia intervista a Richa, la co-fondatrice di Udeshya, cliccando qui per conoscere meglio il grande e ambizioso progetto partito da Kathmandu.

La mia realtà del viaggio in Nepal, in verità, inizia a fine 2019 ma sappiamo tutti cosa poi è successo nel mondo. Era tutto pianificato nel dettaglio, sarei partita il 15 marzo 2020.

Ma forse è meglio sia andata così, mi piace pensare che tutto questo è una lezione preziosa per ognuno di noi che non avremmo imparato in nessun'altro modo probabilmente.

Ma veniamo a noi: il viaggio in Nepal.

Che in realtà sono due perchè Abhi ed io siamo ottimisti per natura!

Premessa fondamentale: sono viaggi escursionistici le cui prenotazioni dovranno essere gestite in autonomia (qui trovi il form con tutte le info).

Verrete con me e viaggerete come me ;)

Sono una travel emotion designer, viaggio e insegno a viaggiare quindi non c'è posto per chi è abituato alla pappa pronta, per chi non ha intenzione di mollare la propria comfort zone e, soprattutto, non è un viaggio adatto agli abituè della vacanza.

PRIMO VIAGGIO DI GRUPPO IN NEPAL - SETTEMBRE 2022

Everest Base Camp Trek - partenza 22/09/2022 (16 giorni)

Esattamente, avete letto bene. Saliremo fino al celeberrimo Everest Base Camp ad una altitudine di 5.510 (ovviamente facendo acclimatamento!).

Ecco l'itinerario dell'Everest Base Camp Trek (quello più dettagliato lo trovate in lingua inglese su Adventure KORA)

Giorno 1 - 22/09/2022 Partenza dall'Italia verso il Nepal (Milano-Kathmandu) con Turkish Airlines via Istanbul (sosta in aeroporto 2 h 55 m)

Giorno 2 - 23/09/2022 Arrivo a Kathmandu (spostandoci verso Est, il fuso orario ci mangerà diverse ore facendoci arrivare alle h 6.15 a Kathmandu). Pernottamento.

Giorno 3 - 24/09/2022 Preparazione al trekking e tour di Kathmandu. Pernottamento.

Giorno 4 - 25/09/2022 Spostamento da Kathmandu a Luckla con un volo interno, una volta arrivati ci sposteremo a piedi fino a Phakding, il piccolo villaggio nella zona amministrativa di Sagarmatha, ai piedi dell'Himalaya a 2.610 metri di altitudine. Si trova nella valle del fiume Dudh Kosi a nord di Lukla e a sud di Monjo. Qui pernotteremo.

Giorno 5 - 26/09/2022 Inizia il vero e proprio cammino che ci porterà in 8 giorni al celebre Campo Base dell'Everest. Da Phakding raggiungeremo Namche Bazar, villaggio posto a  3340 metri, noto come il principale punto di partenza verso molte vette dell'Himalaya. Rimarremo qui due notti per acclimatarci. Acclimarsi è infatti la chiave di un trekking di successo.

Giorno 6 - 27/09/2022 Durante l'acclimatamento a Namche, potremo approfittare di una passeggiata tra le sue vie animate fino al monastero situato a ovest della città.

Giorno 7 - 28/09/2022 Trek da Namche a Debuche posta a 3700 metri dove trascorreremo la notte.

Giorno 8 - 29/09/2022 Trek da Debuche a Dingboche che ci ospiterà a 4410 metri per due notti per abituarci all'altitudine. 

Giorno 9 - 30/09/2022 Durante l'acclimatamento a Dingboche, fra immense montagne, noteremo i chilometrici muri in pietra costruiti con pietre di diverse dimensioni che coprono l'intera valle di Imja. Pietre che vengono rimosse per poter arare agevolmente la terra e finiscono per essere accatastate l'una sull'altra.

Giorno 10 - 01/10/2022 Trek da Dingboche a Lobuche uno degli ultimi punti prima di arrivare sull’Everest Base Camp, passando per il villaggio di Gorak Shep. È distante da Dingboche circa 6 ore di cammino, si trova a 4940 metri ed è qui che trascorreremo la notte.

Giorno 11 - 02/10/2022 Trek da Lobuche a Gorak Shep il letto di un lago ghiacciato coperto di sabbia ma anche il nome del piccolo villaggio che si trova sul suo bordo a 5.164 metri di altitudine, l'ultima sosta di acclimatamento sul percorso che porta al campo base dell'Everest.

Giorno 12 - 03/10/2022 Trek da Gorak Shep a Pheriche fino all'Everest Base Camp e rientro a Periche dove trascorreremo la notte. Periche è un piccolo villaggio situato ad una altezza di circa 4.371 metri, si trova sopra il fiume Tsola ed è una fermata popolare per i trekker e gli alpinisti.

Giorno 13 - 04/10/2022 Il trek del rientro parte da Pheriche e arriva a Namche dove pernotteremo.

Giorno 14 - 05/10/2022 Trek da Namche a Lukla.

Giorno 15 - 06/10/2022 Da Lukla prenderemo nuovamente l'aereo fino a Kathmandu dove pernotteremo per l'ultima notte.

Giorno 16 - 07/10/2022 Partenza da Kathmandu per Milano passando per Istanbul.

 SECONDO VIAGGIO DI GRUPPO IN NEPAL - OTTOBRE 2022

Gokyo Lake Trek - partenza 8/10/2021 (16 giorni)

Quello fra i laghi di Gokyo è considerato il trekking più affascinante dell'Himalaya, infatti Abhi lo consiglia come prima volta in Nepal!

Ecco l'itinerario del Gokyo Lake Trek (quello più dettagliato lo trovate in lingua inglese su Adventure KORA)

Giorno 1 - 08/102022 Partenza dall'Italia verso il Nepal (Milano-Kathmandu) con Turkish Airlines via Istanbul (sosta in aeroporto 2 h 55 m)

Giorno 2 - 09/10/2022 Arrivo a Kathmandu (spostandoci verso Est, il fuso orario ci mangerà diverse ore facendoci arrivare alle h 6.15 a Kathmandu). Pernottamento.

Giorno 3 - 10/10/2022 Preparazione al trekking e tour di Kathmandu. Pernottamento.

Giorno 4 - 11/10/2022 Spostamento da Kathmandu a Luckla con un volo interno, una volta arrivati ci sposteremo a piedi fino a Phakding, il piccolo villaggio nella zona amministrativa di Sagarmatha, ai piedi dell'Himalaya a 2.610 metri di altitudine. Si trova nella valle del fiume Dudh Kosi a nord di Lukla e a sud di Monjo. Qui pernotteremo.

Giorno 5 - 12/10/2022 Inizio trek da Phakding a Namche (3340 m)

Giorno 6 - 13/10/2022 Acclimatamento a Namche

Giorno 7 - 14/10/2022 Trek da Namche a Dole (4038 m)

Giorno 8 - 15/10/2022 Trek da Dole a Machhermo (4470 m)

Giorno 9 - 16/10/2022 Acclimatamento a Machhermo

Giorno 10 - 17/10/2022 Trek da Machhermo a Gokyo (4750 m) (trekking fino a Gokyo Ri 5357m per il tramonto)

Giorno 11 - 18/10/2022 Tour di Gokyo

Giorno 12 - 19/10/2022 Trek da Gokyo a Dole (4038 m)

Giorno 13 - 20/10/2022 Trek da Dole a Namche (3440 m)

Giorno 14 - 21/10/2022 Trek di rientro da Namche a Lukla (2860 m)

Giorno 15 - 22/10/2022 Rientro da Lukla a Kathmandu con volo interno.

Giorno 16 - 23/10/2022 Partenza da Kathmandu per Milano con Turkish Airlines via Istanbul.

Nella quota di viaggio SONO compresi:

  • I trasferimenti auto da e per l'aeroporto di Kathmandu
  • I trasporti aerei interni (Kathmandu/Luckla e ritorno)
  • Tre notti in hotel standard a Kathmandu
  • Il tour della città di Kathmandu
  • Dieci notti nelle lodge che si trovano lungo i percorsi di trekking (pasti compresi)
  • TIMS Card Nepal ossia il permesso per i trekkers (Trekkers Information Management System card)*
  • L'accompagnamento con una guida trek professionista che parla inglese, cioè Abhi 
  • La t-shirt ricordo di Adventure KORA

*E’ in vigore in Nepal un sistema di registrazione dei turisti stranieri denominato “Trekkers’ Information Management System” (TIMS), pertanto chi si reca in Nepal per effettuare un trekking, inclusi coloro che non fanno parte di un gruppo organizzato, devono essere in possesso di una carta TIMS emessa dalle agenzie “Trekking Agency Association of Nepal” TAAN o dal “Nepal Tourism Board” NTB. In caso di emergenza, questo sistema aiuterà le autorità locali a individuare i turisti. Le carte TIMS possono essere richieste in Nepal presso agenzie di trekking autorizzate, presso gli uffici TAAN di Kathmandu e Pokhara o presso l’ufficio NTB a Kathmandu. A noi la TIMS Card la fornisce Adventure KORA.

Nella quota di viaggio NON SONO compresi:

  • Voli internazionali
  • Assicurazione medica di viaggio (fortemente raccomandato prima della partenza stipulare una polizza assicurativa che preveda la copertura delle spese mediche e l’eventuale rimpatrio aereo sanitario o il trasferimento in altro Paese).
  • Pasti di Kathmandu e tutti i pasti/bevande extra durante il trekking

DA SAPERE

Viaggeremo leggeri perchè lo zaino in spalla per dodici giorni ce lo dobbiamo tenere noi! A meno che non si voglia con sè un porter, in tal caso alla quota va aggiunta questa spesa.

Servono abiti traspiranti e abbastanza pesanti (che non significa ingombranti) per quando raggiungeremo importanti altitudini.

Serve soprattutto voglia di camminare e di scoprire quanta magia nasconde il tetto del mondo. E' necessaria una buona forma fisica ed essere chiaramente in salute.

Protocollo di ingresso in Nepal per spedizioni alpinistiche e trekking

Il visto d’ingresso in Nepal è obbligatorio. In condizioni normali è possibile ottenere il visto direttamente all’ingresso nel Paese presso la frontiera terrestre o all’aeroporto di Kathmandu presentando il passaporto (con validità residua di almeno sei mesi al momento dell’arrivo) e due foto tessera oppure presso il Consolato Onorario del Nepal a Roma.

In questa eccezionale situazione invece le regole sono cambiate, al momento è sospesa l'emissione del visto per i turisti fatta eccezione per i trekkers, come noi in questo caso, che però devono essere in possesso del visto prima dell'ingresso nel Paese (fonte: Dipartimento del Turismo del Nepal).

Quindi o ci si rivolge al Consolato Onorario del Nepal a Roma oppure i turisti che viaggiano in gruppi escursionistici, possono recarsi in Nepal previa approvazione in coordinamento con l'agenzia di viaggi con sede in Nepal. Se la richiesta è presentata dall'organismo interessato, l'approvazione arriverà dal Dipartimento dell'Immigrazione attraverso il Dipartimento del Turismo e il Nepal Tourism Board per il turista in arrivo per il trekking e lo stesso sarà informato all'agenzia interessata. 

I turisti che giungono in Nepal con questa "raccomandazione" riceveranno un visto dal Dipartimento dell'Immigrazione presso il punto di immigrazione interessato al quale dovranno presentare anche i seguenti documenti:

a. Risultato del Covid test negativo, effettuato nelle ultime 72 ore (che precedono l'ingresso in Nepal)

b. Visto o documenti di approvazione preventiva ottenuti per arrivare in Nepal

c. Documenti di prenotazione alberghiera in Nepal per un soggiorno di almeno sette giorni in quarantena (questo passaggio viene saltato sottoponendosi ad un ulteriore Covid test all'arrivo con risultato immediato e negativo)

d. Documenti che dimostrano di aver stipulato una polizza assicurativa (che comprenda la copertura da COVID-19) con un massimale pari ad almeno 5.000,00 USD

Le tariffe del visto sono le seguenti (riportate in dollari americani)

15 giorni 30 USD

30 giorni 50 USD

90 giorni 125 USD

Situazione COVID19 in Nepal

In Nepal sono stati registrati finora (08/01/2021) quasi 265mila contagi da coronavirus e 1906 decessi (su una popolazione di 28,09 milioni di abitanti). A partire dal 15 dicembre 2020 il governo nepalese ha allentato le restrizioni, anche se alcune limitazioni rimangono, dopo un lockdown di tre mesi (dal 24 marzo alla seconda settimana di giugno). La maggior parte delle scuole, delle istituzioni religiose e delle imprese sono state autorizzate a riaprire. I residenti sono ancora tenuti a indossare la mascherina e a rispettare il distanziamento sociale. Ma la curva del contagio è ad oggi ai minimi storici. 

Molto più drammatica la situazione economica che si è creata con l’azzeramento del turismo, che nel 2019 ha fatturato 670 milioni di dollari. Si prevede una perdita mensile di 25 milioni di dollari per il solo settore alberghiero, che dopo il terremoto devastante del 2015 si era ripreso ridiventando una fondamentale fonte di ricavi e di valuta pregiata.

L’Associazione degli Albergatori del Nepal ha scelto di chiudere tutti gli hotel del Paese fino a metà novembre 2020 pagando il 12,5% dello stipendio base mensile del personale. La decisione ha portato la chiusura di quasi 1.300 hotel, con una capacità di oltre 41.000 presenze giornaliere. (fonte montagna.tv)

NOTA IMPORTANTE

Gli spostamenti da/per l’estero sono regolati dal DPCM 2 marzo 2021, in vigore dal 6 marzo al 30 aprile 2021. Il DPCM continua a basarsi su elenchi di Paesi per i quali sono previste differenti misure. Il Nepal rientra nell'ELENCO E - Resto del mondo (vale a dire tutti gli Stati e Territori non espressamente menzionati in altri elenchi A, B, C, D contenuti nell’Allegato 20 del DPCM su citato) verso e dai quali NON sono consentiti spostamenti per ragioni di turismo (fonte: viaggiaresicuri.it). Rimaniamo quindi in attesa di nuove determinazioni in vista di settembre con le dita incrociate.

Abhi ed io abbiamo risposto a tutte le domande più frequenti in un post dedicato, clicca qui!

I POSTI DISPONIBILI SONO POCHI PER I DUE VIAGGI DI GRUPPO IN NEPAL PREVISTI PER SETTEMBRE E OTTOBRE 2022.

CHIUDEREMO LE ISCRIZIONI IL 15 LUGLIO PER AVERE IL TEMPO DI OTTENERE IL VISTO PREVENTIVO IN TEMPI UTILI PER LA PRIMA PARTENZA.

Per maggiori informazioni e assicurarti subito il posto puoi leggere e compilare il form cliccando qui o puoi scrivermi per e-mail all'indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. e sarò felice di portarti con me nel Paese che mi attende da un anno!

Tags: traveldesigner, nepal, viaggidigruppo