• Trekking
  • Trekking in Costa Smeralda - Quello che non ti aspetti

Trekking in Costa Smeralda - Quello che non ti aspetti

Che si possa far trekking in Costa Smeralda non è cosa nota eppure è possibile, sia in autonomia, perchè i sentieri sono perfettamente segnalati, che con una guida che sveli i segreti di questa zona che non si conoscono.

Trekking in Costa Smeralda - Dove andareTrekking in Costa Smeralda - Dove andare

Il mito della Costa Smeralda ha infatti trasformato questo pezzo di Sardegna, nella mentalità comune mondiale, in una destinazione di lusso ed ostentazione estrema, niente di più. La Costa Smeralda, agli occhi della maggior parte dei sardi, è la terra di nessuno o, come sento dire spesso, "non è Sardegna", non ha tradizioni e non ha cultura, è un'industria turistica e niente di più: belle spiagge, locali costosi e yachts per un turismo di fascia molto alta.

"La Costa Smeralda è per pochi" bisbigliano i turisti curiosi che arrivano o peggio, che non arrivano perché spaventati da questa credenza comune che dilaga da quasi 60 anni.

Ma io che qua ci sono nata e cresciuta e ne conosco la storia, la gente e la realtà, posso svelarti un segreto: la Costa Smeralda è qui per tutti come tutte le destinazioni del pianeta Terra.
Viaggiare mi ha insegnato che il piacere della scoperta non è legato al conto in banca ma alla semplice voglia di scoprire il mondo con una mente libera da pregiudizi e tabù e con gli occhi sempre curiosi.

Spiaggia del Cervo - Trekking in Costa SmeraldaSpiaggia del Cervo - Trekking in Costa Smeralda

I litorali costieri di quella che ora chiamiamo Costa Smeralda, prima dell'arrivo di un Principe erano belli così come lo sono ora, solo che, a causa della malaria, al tempo erano evitati come la peste ed erano il pezzo meno pregiato che finiva in eredità di padre in figlio. I pastori, i contadini, vivevano nell'entroterra fra gli stazzi galluresi di granito vista mare, con i loro cappotti di orbace nero, ballando lo Scottis, unico ballo di coppia che si è affermato in Sardegna, terra di danze di gruppo, allevando per lo più capre, perché la conformazione aspra del territorio sembrava fatta apposta per questo animale, e perdendosi nella bellezza che la natura aveva donato loro, proprio come ho fatto io in un caldo, ma non troppo, giorno di fine maggio grazie al mio caro amico Luca Piga, Guida Ambientale Escursionistica, che mi ha guidato nella genuinità reale di questo pezzo di Sardegna fra panorami mozzafiato, profumo di cisto e graniti accarezzati dal vento.

Cala Li Nibani - Trekking in Costa SmeraldaCala Li Nibani - Trekking in Costa Smeralda

Oltre i negozi esclusivi, i ristoranti stellati e le notti folli c'è qualcosa di più profondo qui, più che vacanze di lusso, in Costa Smeralda si può trascorrere una vacanza concedendosi il lusso di fare ciò che più si ama e se ami rilassarti passeggiando nella natura sai che anche qui troverai ciò che stai cercando?

TREKKING IN COSTA SMERALDA - DOVE FARLO

Ci si può infatti avventurare fra i sentieri dell'oasi naturalistica di Monti Zoppu, il promontorio illibato incastonato tra le spiagge più famose della Costa, quella del Grande Pevero e quella del Romazzino. Si trova a sud dell’insenatura di Porto Cervo e il suo braccio di roccia verso il mare si estende verso gli isolotti Li Nibani, luogo di nidificazione d’eccezione di una piccola colonia di gabbiani corsi e marangoni dal ciuffo, oltre che rifugio dei gabbiani reali. Mentre sul lato nord si estende la spiaggia del Pevero, il lato sud del promontorio di Monti Zoppu si affaccia sulle cale di Punta Romazzino, davanti alle quali incorniciano il panorama le isolette di Mortorio e Soffi, mentre in lontananza Capo Figari e l’Isola di Tavolara dominano l’orizzonte. La conquista della cima del monte, che ha un'altezza di 139 metri s.l.m., viene consigliata ai camminatori esperti ma, in realtà, si raggiunge senza tanti sforzi, immersi nei profumi e nei colori della macchia mediterranea per arrivare poi allo spettacolare Instagram Point dal quale gli amanti della fotografia impazziranno (anzi, tutti impazziranno!).

Cala Liccia - Trekking in Costa SmeraldaCala Liccia - Trekking in Costa Smeralda

Diverse sono le tappe che potrai concederti: ai vecchi stazzi abitati fino ai primi anni '60, le vecchie abitazioni dei pastori circondate dal proprio pezzo di terra coltivato a grano e dalla vigna, non perdere la visita a Lu Rotu, risalente alla prima metà del ‘900 presso il quale avveniva la lavorazione del grano, sulle panchine con vista disseminate lungo tutto il promontorio, all'ombra dei ginepri o, se proprio non vuoi fermarti, puoi allenarti con gli attrezzi presenti nelle 11 stazioni fitness lungo il Pevero Health Trail, il percorso salute nato nel 2018, per mano della Smeralda Holding in collaborazione col Consorzio Costa Smeralda e il Pevero Golf Club, con l'obbiettivo di condividere con tutti un aspetto sconosciuto e altrettanto meraviglioso della Costa Smeralda.

Pevero Health Trail - Trekking in Costa SmeraldaPevero Health Trail - Trekking in Costa Smeralda
TREKKING IN COSTA SMERALDA - IL PEVERO HEALTH TRAIL

Sono tredici i chilometri di sentieri in più di 300 ettari selvaggi rimasti incontaminati, all'interno dei quali si può fare trekking, correre o andare in mountain bike, ma anche semplicemente passeggiare con i bambini. Il Pevero Health Trail è formato da due percorsi semplici che raggiungono un'altezza massima di 75 metri s.l.m.: il sentiero ENERGY, di colore giallo sulla carta, e' lungo 6.710 metri e contiene 8 stazioni di fitness ed è adatto anche agli appassionati di mountain bike, quello RELAX, di colore rosso sulla mappa, comprende 6.467 metri fra vecchi sentieri e muri a secco che arrivano fino alla Madonna dello Speronello, copia della statua arrivata in Costa Smeralda nel 2012 dalle coste laziali dopo aver viaggiato fra le onde. Sì, proprio così. Vegliava sul porto di Montalto di Castro fino a quando, a causa di una brutta alluvione, la statua staccandosi dalla roccia vagò nel mare per diverso tempo, apparendo improvvisamente tra gli scogli di Porto Paglia, vicino alla spiaggia del Grande Pevero, tre mesi dopo. E' immersa in un banco di granito levigato dall'acqua cristallina che continua il suo lento lavorio.

Isolotti Li Nibani all'orizzonte - Trekking in Costa SmeraldaIsolotti Li Nibani all'orizzonte - Trekking in Costa Smeralda
TREKKING IN COSTA SMERALDA - IL PERCORSO AD ANELLO

Ai diversi sentieri, di bassa difficoltà e ben segnalati anche con le icone per l'utilizzo più adatto (mountain bike, passeggiata, esperti), ci si può accedere da 4 ingressi, tutti dotati di comodi parcheggi: dalla club house del Pevero Golf Club, dalla spiaggia del Grande Pevero, dal Piccolo Romazzino e da Romazzino.

Io ho fatto un percorso ad anello di 8 km per circa 8 ore di passeggiata (comprese soste intermedie, pausa pranzo e stop fotografici ogni due per tre) partendo dal parcheggio dell'Hotel Romazzino, toccando in ordine, Cala Liccia, Cala Li Nibani o Spiaggia del Cervo, lo stazzo Li Muntareddi, lo Stazzu Ciccu Biancu e la Spiaggia del Pevero, non prima di aver fatto visita alla Madonna dello Speronello, rientrando poi al Romazzino davanti ad una serie di panorami che mozzano letteralmente il fiato.

 

La Spiaggia del Grande Pevero - Trekking in Costa SmeraldaLa Spiaggia del Grande Pevero - Trekking in Costa Smeralda

Questa è Sardegna, questa è la Costa Smeralda per tutti, questa è casa mia.

Grazie di cuore a Luca e a tutte le guide che, come lui, grazie a queste escursioni, spazzano via l'ignoranza legata a questo pezzo incantato di Sardegna.

Tags: trekking, costasmeralda

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

0
0
0
s2sdefault