• Viaggi
  • Italia
  • Posti imperdibili in Toscana: San Gimignano (Siena – Toscana)

Posti imperdibili in Toscana: San Gimignano (Siena – Toscana)

Conquistata da questa piccola cittadina solo dallo scorrere delle foto su Google, ho scelto di farvi visita proprio poco tempo fa. INNAMORATA a prima vista!

San Gimignano, in provincia di Siena, nasce su una collina dominante la Val d’Elsa, posizione strategica già all’epoca degli etruschi che qui, dal terzo secolo a.C., avevano messo radici. Posta sulla vecchia via Francigena che da Roma portava al Nord-Europa, nei secoli San Gimignano è diventata una meta (di sosta) importante che le ha permesso di svilupparsi ed emergere, fino ad arrivare al suo massimo splendore nel dodicesimo secolo, durante il quale diventò autonoma. E’ proprio durante il periodo comunale che fu tutto uno svettare di torri, a dimostrazione dell’agiatezza di cui godevano molte famiglie e della loro ovvia potenza. Ma non durò per sempre. Se la sua decadenza economica nei secoli successivi, dovuta alle continue lotte politiche interne, alla carestia e alla peste, è stata la croce che ne ha determinato il crollo come solida città indipendente, la sua rovina è ora per noi la condizione necessaria per unirci al passato ed esserne testimoni, il suo declino ha infatti permesso la fossilizzazione del suo aspetto, sorprendentemente inviolato dal Medioevo.

La città vecchia cinta dentro le vecchie mura, le costruzioni in mattoncini rossi, il continuo spuntare di torri bassomedievali, l’atmosfera ferma al trecento, il profumo delle prelibatezze tradizionali toscane nell’aria, un sali e scendi continuo per le strette viuzze, il panorama, tutt’intorno, della meravigliosa Val d’Elsa con i suoi celebri vigneti.

L’aspetto più interessante è proprio la mancanza di aggiornamenti architettonici e stilistici nel centro, cosa che invece non avviene (ovviamente) fuori le mura. La cittadina evoca al meglio il vecchio borgo medievale, con le sue tredici torri duecentesche (anche se si dice fossero 72!), con i suoi palazzi imponenti, con le solenni chiese romaniche. Patrimonio dell’Unesco, il centro storico di San Gimignano è una testimonianza esemplare, in tutta Europa, dell’urbanistica medievale-comunale semplice ed imponente allo stesso tempo.

Non si passeggia come in un’altra città, si cammina con il naso all’insù dentro la romantica Manhattan dell’Età di Mezzo, ogni tanto inciampando ma sempre con gli occhi al cielo, interrotto qua e là da lunghi intriganti parallelepipedi grigiastri. Ci si ritrova a vagare trasportati dall’ingordigia del sapere, attraverso archi, piazze, antri e varchi tra le vecchie residenze aristocratiche, cercando di immergersi in un’altra epoca, così fuori mano per noi.

Rimango affascinata da città come San Gimignano. Danno l’impressione a prima vista di essere città statiche, sospese nel tempo e nello spazio. In realtà la loro immutabilità ha il greve compito di congiunzione tra secoli, tra millenni.

* * * * *

Consigliata assolutamente la visita del suo centro storico, la sosta nella vecchia strada per Poggibonsi per scattare le foto panoramiche della slanciata borgata e un break culinario nella deliziosa trattoria Chiribiri (Piazza della Madonna n. 1).

* * * * *

ozio_gallery_nano

Tags: toscanaontheroad, Toscana, cosafareintoscana

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

0
0
0
s2smodern