AUSTIS - CONSIGLI PER UN VIAGGIO IN CENTRO SARDEGNA

Sei alla ricerca di un'idea per un weekend fuori porta in Sardegna all'insegna dell'avventura? Vuoi trascorrere qualche giorno immerso nella natura, nel silenzio e in totale relax in Sardegna? Ho il posto giusto per te: Austis, Borgo Autentico d'Italia abbracciato da 5000 ettari di natura selvaggia e incontaminata, posto su un altopiano granitico a quasi 800 metri di altitudine, avvolto da storie antiche che sembrano leggende e leggende che sembrano storie vere.

Leggi tutti i consigli, prepara i bagagli, salta in macchina e imposta il navigatore destinazione Austis per un indimenticabile viaggio al centro della Sardegna!

COME ARRIVARE AD AUSTIS

Posto a 11,5 chilometri dal centro geografico della Sardegna, Austis è una vera e propria scelta di viaggio, non ci si capita per caso. Google Maps e Waze la sanno lunga e ti faranno fare una strada secondo loro più veloce ignorando il fatto che non tutte le auto possono affrontare qualche chilometro di strada sterrata. Se vuoi evitarla scegli di passare dal paese di Teti e non dal Lago di Benzone, se invece vuoi iniziare la tua avventura ad Austis sin dal viaggio di andata scegli la strada più veloce che passa proprio accanto al lago formato dallo sbarramento del fiume Taloro e appena finisce l'asfalto non temere, lo ritroverai due chilometri dopo e arriverai ad Austis passando proprio sotto Su Nou Orruendeche, uno dei monumenti naturali di questo territorio dove madre natura ama sfidare la gravità. 

Su Nou OrruendecheSu Nou Orruendeche
COSA FARE AD AUSTIS - ESCURSIONI A PIEDI E IN BICI

Una delle cose da fare ad Austis è proprio un'escursione lungo l'intricato reticolo di vecchi sentieri, sas andalas, alla scoperta dei monumenti granitici prodigi di madre natura che pullulano il suo territorio, che sia a piedi o in bicicletta. Mi capirai se metto queste attività al primo posto delle cose da fare ad Austis! 

Il più celebre dei monumenti naturali di Austis è certamente Sa Crabarissa che svetta elegante con il volto posato eternamente sul paese custode di una struggente storia d'amore, quello più inaspettato è Sa Conca de Oppiàne, un tafone gigante che si apre improvviso nella macchia nascosto tra filliree e corbezzoli, il meno conosciuto è Su Nòu Pertùntu depositario della linea immaginaria che divide in due la Sardegna e unisce l'arco di Goloritzè a quello di S'Archittu.

 Sa Crabarissa
Sa Crabarissa

Fra gli highlight austesi anche la foresta vergine di Tannoro, percorribile solo a piedi, e la meravigliosa cascata S’Erriu di Tannoro.

Ti meraviglierai passo dopo passo e pedalata dopo pedalata dei paesaggi che si aprono all'orizzonte, delle astruse forme che il granito qui assume, dei misteri che avvolgono alcuni luoghi, delle storie che intrecciano epoche lontane per arrivare fino al presente fatto di silenzi che parlano, urlano la bellezza di questo melting pot di cultura, tradizioni e natura. 

Escursione in e-bike con BikexperienceEscursione in e-bike con Bikexperience

Gli antichi ovili abitati dai pastori austesi, i resti delle antiche carbonaie, testimonianza dell'importante produzione del carbone ad Austis avvenuta fino agli anni '60 e gli antichi sentieri che attraversano tutto il territorio riportano alla memoria ciò che è stato e ciò che è importante ricordare, ciò che occorre utilizzare per accompagnare Austis (e l'intero entroterra sardo) fra le braccia dell’audace turismo esperienziale con l’obiettivo di crescere, di andare avanti, di non dimenticare e di portare avanti una storia lunga millenni.

In due giorni ad Austis ho avuto modo di esplorarne la quotidianità attraverso i gesti e gli sguardi di chi ci è nato, ha deciso di restare e, con un atto di coraggio, ha scelto di non arrendersi di fronte al declino e ai problemi tipici dei piccoli paesi. Fra loro Francesco di Bikexperience a cui ti puoi affidare per un'escursione in e-bike, offre sia il servizio di tour guidato che di bike sharing. Una piccola realtà che ha voluto scommettere tutto in quello che può sembrare il posto più remoto dell'Isola.

Su Nòu PertùntuSu Nòu Pertùntu

Per un'escursione a piedi fra i graniti austesi puoi scaricare qui la mia traccia gps oppure tenere d'occhio il mio calendario escursioni ;)

Curiosità: obbligatoria è la tappa presso la chiesa campestre di Sant'Antonio da Padova, costruita in località Sa Sedda de Basiloccu nel 1669 e circondata dalle cumbessias utilizzate dai fedeli durante il periodo della novena antecedente la festa. Il tragitto che porta da Austis al novenario veniva fatto, tempo addietro, persino in ginocchio da molti fedeli in segno di penitenza o di ringraziamento. 

Chiesa di Sant'Antonio da PadovaChiesa di Sant'Antonio da Padova
COSA FARE AD AUSTIS - TOUR DEI MURALES

Il borgo di Austis nella Barbagia di Ollolai ha un centro storico ben conservato con belle case in granito la cui solennità è interrotta dai colori accesi di numerosi murales testimoni di una vita semplice tutrice della vocazione agropastorale del territorio. Fra le cose da fare ad Austis il tour dei murales è obbligatorio!

Nato come stazzo in epoca romano-augustea (Agustis diventato Austis) lungo la strada che da Cagliari portava ad Olbia, anche se il suo territorio è ricco di testimonianze di frequentazioni umane risalenti all'età del bronzo (1700 a.C.), Austis, oggi custode di nemmeno 800 anime, si apre al visitatore come un libro da leggere piano e assaporare lentamente.

Murales di Austis - Danilo CartaMurales di Austis - Danilo Carta

La Sardegna è la patria del muralismo italiano, con Orgosolo capitale, e Austis tiene alto l'onore con i suoi quadri decorativi che illustrano il quotidiano della vita pastorale, con le sue tradizioni che pennellano le facciate delle case rendendo eterna la sua storia, con le sue tele dipinte in modo eccepibile in una narrazione scandita dalle sfumature.

Il tour dei murales puoi farlo anche in e-bike insieme a Francesco di Bikexperience.

Tour dei Murales Tour dei Murales

I murales non sono l'unica forma d'arte di Austis, le opere di Elio Antonio Sanna, artista austese scomparso a soli 43 anni lasciando però un'abbondante produzione artistica ad Austis e in altri centri della Sardegna e del Trentino, arricchiscono l'anima artistica di Austis. Potrai ammirare la statua in pietra L'Incendio nella piazza su Via Vittorio Emanuele e il Cristo Crocifisso, un'opera in legno di pero selvatico realizzata nei primi anni '80 alta due metri, esposto nella chiesa parrocchiale Beata Vergine Assunta. Fermati ad osservarlo in silenzio, l'impatto emotivo è molto forte, io sono rimasta paralizzata dalla bellezza materiale e dalla suggestione che trasmette. 

Il campanile della Chiesa dell'AssuntaIl campanile della Chiesa dell'Assunta

Perditi fra le viuzze di Austis, fermati a fantasticare davanti alle case più vecchie, scambia due chiacchere con le persone del posto, passeggia lentamente, fai attenzione ai dettagli, Austis nasconde delle chicche che non ti aspetti e che potrai scoprire solo andando oltre.

Curiosità: la Chiesa Parrocchiale dell’Assunta, edificata nel 1567, sorge dove preesisteva la chiesa intitolata a Sant’Agostino di cui però misteriosamente non è rimasta traccia, unica chiesa in cui veniva celebrato il Battesimo “per immersione” di rito bizantino, con grande partecipazione di fedeli, anche dei paesi limitrofi. Le notizie a riguardo giungono fino a noi dalle cronache degli annalisti camaldolesi che ne attestano l’esistenza nel 1213, momento in cui l’Arcivescovo di Oristano ne decise la donazione a favore dei Camaldolesi di Bonarcado.

Fra i murales e le opere di Elio Antonio SannaFra i murales e le opere di Elio Antonio Sanna
DOVE MANGIARE AD AUSTIS

E le escursioni a piedi, e le escursioni in e-bike e in mountain bike, e il tour del centro di Austis e dei suoi murales... tutto questo ti farà venire una gran fame!

Per la merenda o per il pranzo al sacco fai un salto nel centralissimo Panificio Cossu in Via Piemonte n 16, proprio davanti alla sede di Bikexperience, per delle golose focacce farcite o per portarti a casa il tipico pane cun gherdas, il pane con i ciccioli di maiale, inserito dal Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali nella lista dei Prodotti Agroalimentari Tradizionali della regione Sardegna. Qui potrai fare incetta anche di dolci per contrastare il calo di zuccheri durante le escursioni (semmai servisse una scusa che giustifichi i chili di dolci acquistati)!

Per un aperitivo originale e zuccherino mettiti in contatto con l’Azienda Apistica Roberto Arru e con quella di Antonio Scanu, Izazu, due giovani austesi che hanno trasformato l'amore e la passione per l’apicoltura e per il mondo delle api in un business che produce un miele di qualità più volte premiato. Anzi, più di uno! Roberto e Antonio accompagnano le loro apine nei luoghi dove non vengono messe in atto pratiche di agricoltura intensiva ma in ambienti dove le fioriture nascono e crescono secondo principi naturali. Il loro miele segue il ritmo delle stagioni e così anche il suo sapore. Miei preferiti: lavanda selvatica e asfodelo!

Roberto Arru & Antonio SpanuRoberto Arru & Antonio Spanu

Per un pranzo luculliano invece puoi prenotare all'Agriturismo Carale ad un paio di chilometri dal centro di Austis, in località Carale. Qui potrai assaggiare i piatti tipici austesi partendo dai classici antipasti come salumi, formaggi e verdure, i primi come la fregula istuvada, piatto tipico a base di pasta di semola al forno, i ravioli di formaggio fresco e patate, gli gnocchetti a casu furriau, il maialetto arrosto con la cotenna croccante, l'agnello e la pecora, senza dimenticare le seadas, ripiene di formaggio fresco. Il mio voto? DIECI. L'Agriturismo Carale è un vero agriturismo che ti offre ciò che produce, i sapori genuini e semplici mi hanno ricordato la cucina delle mie nonne, succulenta e squisita che non ha bisogno di tanti fronzoli per farsi apprezzare.

Per una cena a base di pizza o metri e metri di pizza ad Austis trovi l'Agripizzeria Tourane ad un paio di chilometri dal centro di Austis, in località Tourane. Le pizze tonde o al metro, dai gusti classici e semplici, a scelta senza glutine e con la mozzarella senza lattosio (Dio li benedica!) sono preparate con materie prime di ottima qualità ma è la cordialità e l'accoglienza del personale a rendere ancora più gradita la cena. Voto: DIECI. Pizza da condividere insieme e da mangiare rigorosamente con le mani! Anche qui, su prenotazione, potrai assaggiare i piatti della tradizione sarda e austese in un ambiente le cui sfumature ricordano quelle dell'abito tradizionale di Austis.

Il tradizionale costume austese è stato riscoperto da ricerche effettuate nel 1985.Il tradizionale costume austese è stato riscoperto nel 1985 dopo accurate ricerche
DOVE DORMIRE AD AUSTIS

Piccolo borgo Austis ma è organizzato per trattenerti fra i suoi fitti boschi e le sue sculture di granito per almeno una notte.

Ad Austis troverai tre B&B centrali, il G&E Bed&Breakfast in Via Trieste 15, l'affittacamere La Piazzetta in Via Vittorio Emanuele 64 e il Bed and Breakfast Kikina in Via Carlo Alberto 4. Se preferisci alloggiare in mezzo alla natura puoi scegliere tra l'Agriturismo Da Valore, all’ingresso del paese di Austis in località Sa Paule e l'Agriturismo Carale dove ho alloggiato io in una camera calda calda affacciata su roverelle maestose.

Curiosità: nelle campagne attorno ad Austis dove si trovano i due agriturismo la linea internet è debole, il wifi è presente solo nella sala comune, quindi soggiornare in mezzo alla natura è perfetto per chi vuole fare una vacanza digital detox ma non per chi non ama sentirsi isolato dal mondo, in questo caso è meglio scegliere uno dei b&b dentro il paese.

Tra i graniti di AustisTra i graniti di Austis
Ho trascorso due giorni ad Austis per riuscire a raccontarti nel più breve tempo possibile la sua bellezza impossibile, per invitarti a salire sull’altopiano granitico a quasi 800 metri sul livello del mare nella Barbagia di Ollolai, per esortarti a compiere un intenso viaggio in centro Sardegna, destinazione Austis. Spero di esserci riuscita!

Grazie a Destinazione Austis, al Comune di Austis, alla Associazione Turistica PRO LOCO Austis per l’organizzazione impeccabile, all’Agriturismo Carale per l’ospitalità, a Bikexperience per il tour indimenticabile, al Panificio Cossu per averci sfamato durante la spettacolare escursione con il Sig. Vanni Pitzeri, all’Agriturismo & Pizzeria Tourane per i metri di ottima pizza, all’Azienda Apistica Roberto Arru e a quella di Antonio Scanu, Izazu, per averci fatto conoscere le loro apine e assaggiare le tante varietà di miele, ad ogni austese incontrato e conosciuto, ai miei compagni di viaggio Fabio, Antonella, Daniela, Marianna e Daniele per essere stati i migliori compagni di viaggio in una due giorni indimenticabile ad Austis!

Austis - Educational Tour novembre 2022Austis - Educational Tour novembre 2022

Tags: trekking

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna