La Fiera dell'Artigianato Artistico della Sardegna - Mogoro

Fare un giro alla 'Fiera dell'Artigianato Artistico della Sardegna' a Mogoro (29 luglio-3 settembre) equivale a fare un giro nell'Isola, ad immergersi nell'acqua turchese, fra sabbie dorate e scogli rosati, a passeggiare per i suoi paeselli di pietra fra abiti tradizionali, maschere e murales, a ritrovare al suo interno e toccare con mano tradizioni, profumi, usi, sapori, costumi che in Sardegna variano ogni dieci chilometri. 

Fare un giro alla Fiera dell'Artigianato Artistico della Sardegna non solo è piacevole ma è, soprattutto, necessario. Una tappa imperdibile nelle vostre vacanze nella provincia di Oristano.

Non dovete obbligatoriamente acquistare i pezzi esposti, l'ingresso fra l'altro è libero, ma dovete assolutamente andarci per un semplice fatto: meravigliarvi. E trascorrere una giornata all'insegna dello stupore, dei colori, della bellezza e dell'arte.

Io l'ho visitata pochi giorni fa assieme a Igers Sardegna, invitati al magico evento "Una Notte in Fiera", serata che ha preceduto l'inaugurazione ufficiale il 28 luglio. Tre piani di meraviglia. Spazi ampi ed essenziali nei quali i dieci settori dell'artigianato non son stati divisi ma fusi assieme. Quella che nacque come Fiera del Tappeto più di mezzo secolo fa, è ora la fiera più importante nell'ambito dell'artigianato artistico della nostra Isola. Io l'ho trovata strepitosa!

Leitmotiv della 56' edizione della Fiera è un colore, il blu, che attraversa tutte le teche, le sale, i ripiani, le pareti e i pezzi unici creati appositamente dagli artigiani per l'occasione, con le sue mille sfumature e che caratterizza più di tutti l'anima della Sardegna: cristallina, leggera, silenziosa.  

Riprendo parte della descrizione della mission indicata sul sito web della Fiera, perchè non c'è modo migliore per descriverla: "è uno spazio espositivo che si rinnova anno dopo anno,  in cui la narrazione della Sardegna viene fatta attraverso le storie e le creazioni dei migliori maestri artigiani di tutta l’Isola."

E, mentre passeggiavo per le luminose sale, ho assistito veramente ad un originale racconto della Sardegna che passa attraverso la sensibilità artistica dei suoi abitanti, le loro mani, la loro infinita fantasia, l'ingegnosità di trasformare il più misero pezzo di legno in sculture pregiate, il filo più fine in arazzi spettacolari, un pugno d'argilla nel più colorato dei vasi, una briciola d'oro nel gioiello più prezioso.

Nelle stoffe ci sono i fenicotteri che in alcune parti della Sardegna sono i padroni di casa. Fra gli oggetti in ceramica si scorge la vita contadina che da sempre contraddistingue con orgoglio la nostra Isola, gli animali che la animano e le danno forma. Nel legno si sente il profumo delle montagne, nel vetro è incastonato il colore del nostro mare, nella luce di splendide lampade il sole che riscalda i campi di grano. 

Ci sono arazzi vecchissimi e arazzi nuovissimi che quei vecchissimi hanno ispirato e dai quali è impossibile staccare gli occhi, ci sono i ballerini dei gruppi folkloristici che trotterellano da un abat-jour ad un centrotavola, pavoncelle simbolo della tradizione artigiana della nostra Isola che volano dai morbidi tessuti agli argentei metalli. Ci son filigrane d'oro, di quelle che univano in matrimonio i nostri bisnonni, e cesti che ci trascinano nei dolci ricordi del passato.

Alla Fiera dell'Artigianato Artistico della Sardegna di Mogoro c'è la storia che si mescola con l'innovazione, dalle tecniche alle trame antiche ma attuali, c'è l'eternità di un'Isola che si sposa con le novità che ogni giorno porta con sè, alla Fiera viene narrata, in chiave moderna, l'identità sacra dell'Isola. 

Ci ho trovato una spettacolare galleria d'arte contemporanea, un'intima fotografia delle radici sarde, lo scrigno dentro al quale è custodita una risorsa fondamentale per la Sardegna: l'artigianato artistico, che tiene viva la memoria di ciò che è stato proiettandolo nel futuro.

La nostra notte in Fiera è stata magica, sul filo della tradizione, della passione, della nostra amata Sardegna che, attraverso l'artigianato arriva lontano, entra dentro le case di tutto il mondo e lascia a bocca aperta, estasiati. 

La Fiera è proprio questo, tutto questo. Immensa, infinita, Sarda bellezza.

* * *

Mogoro (OR) - Piazza Martiri della Libertà 

Aperto dal 29 luglio al 3 settembre, tutti i giorni con orario continuato dalle 10:00 alle 21:00  

Info e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

* * * 

Quaggiù un assaggio di ciò che troverete...

 

ozio_gallery_nano

Tags: oristano, cosedafareaoristano, fierartigianatosardegna

Commenti   

0 #1 Sandro Broccia 2017-08-13 12:53
Bello!
Citazione

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Questo sito utilizza i cookies per facilitarne la navigazione ed il funzionamento. Utilizzandolo si accettano le modalità attuali.