• Viaggi
  • Sardegna on the road

Perchè visitare la mostra Narami a Samugheo

Sabato 29 giugno, in occasione dell'inaugurazione della mostra "NARAMI - Antologica del tappeto sardo" esposta al MURATS Museo Arte Tessile Sarda di Samugheo e visitabile fino al 29 settembre 2019, ho viaggiato lungo fili d'ordito di lino e cotone, fra trame di lana, tra pibiones colorati e disegni impeccabili. Un viaggio che mi ha portato in giro per la Sardegna e mi ha fatto scoprire un nuovo mondo di cui poco conoscevo. E, soprattutto, mi ha dato modo di rispondere alla domanda che ti stai ponendo: perchè visitare la mostra Narami a Samugheo?

Oltre la Lavanda - Alla scoperta del Sinis con Elvio Sulas

Tra le mille cose da fare e vedere nei dintorni di Oristano ce n'è una che io ho scoperto qualche tempo fa e che, con estremo piacere, ho riscoperto in un caldo weekend di giugno proprio quest'anno.

Sono tornata nel campo di lavanda di Elvio Sulas a Riola Sardo, a distanza di due anni e, com'era già successo nel 2017, non avrei voluto più andar via.

Nuragica - A Nuoro un viaggio nel tempo

Da qui fino ai primi di maggio c'è un appuntamento da non perdere a Nuoro. E' Nuragica, la mostra evento itinerante organizzata da Sardinia Experience e promossa dal Comune di Nuoro che, dopo il grande successo delle edizioni di Olbia, Sassari e Barumini ha occupato ad inizio febbraio quattrocento metri quadri del Centro Polifunzionale di Via Roma, al numero 53.

Alla scoperta di San Pantaleo

San Pantaleo, piccola frazione di Olbia, nella parte nord orientale della Sardegna, è un paesino gioiello incastonato tra magnifici colossi granitici e adagiato su un poggio rialzato dal quale si gode di un panorama mozzafiato, soprattutto quando soffia il maestrale che ripulisce dalla foschia, lo sguardo spazia dal golfo di Cannigione fino alle Isole dell’Arcipelago di La Maddalena toccando le bianche cime della Corsica.

Come organizzare un road trip

Chi mi conosce e chi mi segue sa bene che i road trip sono i miei viaggi preferiti perché di quel viaggio io posso scegliere tutto, non ci sono orari, non c’è fretta, non c’è nemmeno bisogno di organizzare tutto nel minimo dettaglio perché è strada facendo che decido dove e per quanto fermarmi. Il road trip è libertà, divertimento, improvvisazione, magia. E, quando ho i bambini dietro, ormai ragazzi, è anche il modo di viaggiare più semplice per gestire i loro bisogni.